Troppo occupato per essere aiutato?

I problemi si accumulano ad effetto valanga quando per far presto lavoriamo male. E spesso, quando qualcuno ci lancia un salvagente, siamo troppo impegnati a stare a galla per fare qualche bracciata e raccoglierlo.

Troppe volte mi sono imbattuto in questa situazione per non riconoscerla, quando ho visto la vignetta. Oggi giorno siamo tutti molto occupati. Un po’ perché per chi, come me, lavora nel mondo dell’informatica o nell’indotto, c’è tanto da fare. Il processo di crescita innovativa di questo mercato va ancora alla grande ed è difficile starsene senza far niente.

C’è ancora la mentalità che essere in pari con il lavoro ed uscire in orario sia un demerito rispetto a chi fa straordinari o “è molto carico” (sempre per citare un tormentone). Per come la vedo io, sono persone meritevoli che riescono a gestire il tempo  e le scadenze meglio di altri. Quindi, quando non siamo occupati, ci “occupiamo” da soli svolgendo attività delegabili\rimandabili o rimanendo poco focalizzati sul lavoro ( in alcuni casi anche con malizia, ma non è tema di questo articolo essere polemico).

Dico questo solo per motivare l’affermazione forte che lavorare troppo non può essere motivo di vanto. Lavorare bene e farsi obiettavi fa di te un buon lavoratore.

Per questo, bisogna imparare a delegare. Solo così possiamo gestire i picchi di lavoro e renderci meno indispensabili.  Non è sempre facile sottrarre del tempo alla frenesia quotidiana per formare le risorse junior o per scrivere documentazione, ma se non lo facciamo domani continueremo a trovarci soli difronte ai nostri problemi. E poi sarà sempre peggio.

I problemi si accumulano ad effetto valanga quando per far presto lavoriamo male. E spesso, quando qualcuno ci lancia un salvagente, siamo troppo impegnati a stare a galla per fare qualche bracciata e raccoglierlo.

danielefontani

Actually CTO in Sintra Consulting s.r.l, I'm senior developer and architect specialized on portals, intranets, and others business applications. Particularly interested in Agile developing and open source projects, I worked on some of this as project manager and developer. My experience include: Frameworks \Technlogies: .NET Framework (C# & VB), ASP.NET, Java, php, Spring Client languages: XML, HTML, CSS, JavaScript, Angular.js,Angular. jQuery Platforms: Sharepoint,Liferay, Drupal Databases: MSSQL, ORACLE, MYSQL, Postgres